SEO – cosa posso fare?

Argomento delicatissimo, cercherò di dare alcune informazioni che conosco bene, ma specifico da subito che la SEO ( Search Engine Optimization- ottimizzazione per i motori di ricerca) non è il mio lavoro.
Mi è capitato più volte di avere delle richieste da alcuni clienti riguardo all’ottimizzazione del posizionamento nei motori di ricerca. Se la domanda è “Vorrei che scrivendo “libri” su Google uscisse come primo risultato la mia piccola libreria (situata in un paese sperduto), è possibile?” La mia risposta è: “Non è così semplice, io ti posso aiutare un pochino ma ti rimando a chi fa di professione l’ottimizzazione nei motori di ricerca”.
Il posizionamento nei motori di ricerca è frutto di complicati algoritmi, che cercano di tenere ai primi posti i siti molto visitati e aggiornati.
Tralascio tutta la questione delle sponsorizzazioni, le regole base indicativamente sono queste:
    • Utilizzare nelle descrizioni e nei titoli parole chiave inerenti a ciò che si sta vendendo: se si vendono cancelli può aiutare scrivere “cancelli, serrature, automazione”, l’essere originali e alternativi in questo ambito spesso non è fruttuoso
    • Una struttura chiara e semplice: su questo vi aiuto io, è una cosa sulla quale combatto. La struttura del sito deve essere ordinata e intuitiva
    • Un codice “scritto bene” per scritto bene si intende in maniera ordinata, anche questa parte fa parte del mio lavoro.
    • Le immagini non sono delle grandissime amiche dei motori di ricerca, sono belle, danno tono al sito, ma ciò che viene letto è soltanto il loro titolo. E’ necessario caricare immagini nominate con keyword coerenti al proprio settore

Il sito che consegno rispetta tutte queste regole, si parla essenzialmente di un sito ordinato nell’aspetto e nel codice. Da qui in poi  le cose dipendono da molti fattori, l’unico che potete gestire è l’aggiornamento frequente del vostro sito: io cerco di dare tutti gli strumenti possibili perchè possiate gestirlo da soli ma se vedete che, anche provandoci, non ci state dietro o ci mettete troppo tempo, vi propongo i miei contratti di assistenza. È bene ricordare che un sito viene ignorato dai motori di ricerca se non viene mai aggiornato.

Infine, una realtà tanto dura quanto vera, se siete una nuova azienda o se avete un nuovo sito è compito vostro diffondere le notizie: il sito è una vetrina indispensabile, ma avere un sito da solo è come far fare dei depliant e lasciarli sopra il divano di casa. Possono aiutare molto i social network che permettono di raggiungere un bacino di contatti che già avete in maniera diretta. Se qualcosa non è chiaro comunque contattami!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *