Analisi traffico del sito

Ci sono un sacco di motivi per i quali potresti voler sapere chi visita il tuo sito web e c’è un modo per farlo davvero comodo: Google Analytics.

In realtà ci sono molti altri strumenti con lo stesso scopo ma questo è il mio preferito, è molto intuitivo e semplice da utilizzare.

A COSA SERVE

È utile monitorare il proprio sito per capire se sta funzionando, la nazionalità dei visitatori, i supporti che utilizzano per accedere al sito, i contenuti più e meno visitati per capire se si sta raggiungendo il target desiderato. Se vuoi estendere le tue vendite all’estero ma la maggior parte delle visite proviene dall’Italia dovrai rivedere i tuoi canali di comunicazione. Questa stessa analisi vale per molti altri aspetti da considerare. Se hai già questi dati a disposizione prima di iniziare con il restyling del tuo sito è utile analizzarli per capire cosa modificare o quali aspetti rafforzare.

COME FUNZIONA

Google Analytics monitora tutto il traffico del tuo sito web, dovrai registrare un account google, anch’esso gratuito, Qui puoi trovare una panoramica fatta bene.

QUANTO COSTA

La cosa bella è che Google Analytics è gratis. Puoi impostarlo direttamente, basta avere un account google oppure posso farlo io per te a pagamento, spiegami le tue esigenze!

 

Come gestisco il mio sito?

Cerco di darti la possibilità di aggiornare in maniera autonoma il tuo sito web: è il modo più diretto e veloce per avere contenuti sempre nuovi e corretti.
Spesso nei primi contatti i clienti mi chiedono come potranno aggiornare il loro sito, vogliono sapere se ci potranno riuscire con le loro competenze e quanto tempo ci vorrà per fare gli aggiornamenti.
Ho pensato di preparare un back end di test, accessibile tramite password temporanee che ti darò su richiesta nel quale fosse possibile avere un assaggio di ciò che succede nel momento dell’aggiornamento. Come dicevo la preview riguarda un sito test, se procederemo con il tuo lavoro il backend sarà personalizzato e adattato per accogliere tutte le tue esigenze.
Scrivimi un’email con oggetto: “back-end” ti fornirò un nome utente e una password che dureranno 24 ore.

 

Come inserire le immagini

Questa è l’operazione più frequente in fase di aggiornamento dei contenuti. Per scoprire come fare prima di iniziare a collaborare o per avere un ripasso on line disponibile senza consultare la guida che ti ho fornito alla conclusione del lavoro, riporto qui le istruzioni per caricare delle immagini.
Nella toolbar a sinistra è disponibile la voce “Media”. In questa sezione è possibile caricare tutte le immagini, per poi selezionarle e inserirle nel sito laddove fosse necessario.

Inserimento media

1. Clicca su “Aggiungi nuovo”

2. Seleziona o trascina il file che si trova nel tuo pc e caricalo, ora lo troverai nella libreria di media.

Aggiunta dell’immagine in evidenza

Quando aggiungi un nuovo articolo, un nuovo prodotto, una news spesso ti capiterà di impostarne l’immagine in evidenza.

Cerca il box “immagine in evidenza”, solitamente è in basso a destra.

Immagine in evidenza

1. Clicca su “imposta immagine in evidenza”

2. A – se hai già caricato l’immagine su “media” clicca su Libreria media e seleziona l’immagine. Concludi l’operazione selezionando “Imposta l’immagine in evidenza”

libreria seleziona

2.B – se non hai ancora caricato l’immagine clicca su “carica file” nel pannello, seleziona l’immagine dal tuo pc, clicca su apri. Quando sarà caricata clicca su

“Imposta l’immagine in evidenza”.

 libreria carica

Per l’inserimento di altre immagini

Il procedimento per inserire le immagini in altre posizioni è sempre lo stesso, clicca su “Aggiungi immagine” oppure “Aggiungi media” all’interno di un post e prosegui con gli step descritti in precedenza.

NOTE IMPORTANTI RIGUARDO LE IMMAGINI

Per mantenere il tuo sito il più possibile leggero e quindi veloce da fruire le immagini dovranno avere sempre la dimensione minima possibile, sufficiente a far visualizzare l’immagine nitida. Che cosa significa? Se nel tuo sito un’immagine dovrà essere visualizzata a 300×300 pixel quindi mediamente piccola, è inutile caricare un’immagine di 700×700 pixel perché occuperà spazio inutilmente. Allo stesso modo le immagini che inserisci nel sito devono essere visualizzate su monitor, la qualità sufficiente di risoluzione è 72 dpi. La qualità minima per la stampa è invece di 180dpi, la qualità ottima per la stampa è 300dpi.

Quando fai delle foto salvale ad alta risoluzione, magari ti potranno servire per un catalogo ma salvale in dimensione e risoluzione adatta prima di caricarle nel sito.

 

 

Aggiorna il tuo browser!

Quando mi chiedono la mia età la prima cosa che mi passa per la mente è la frase “18 a novembre”, purtroppo mi trovo a dover rinnovare per la prima volta la patente a breve. In questi momenti mi devo consolare pensando a chi invecchia molto più velocemente (e peggio) di me: “Internet”. Non solo lui ovviamente, è accompagnato da una famiglia tecnologica, ma se sei propenso a rivedere la tua immagine on line, devi assolutamente considerare questo aspetto. I cambiamenti sono molto veloci, mentre imparo ad usare un nuovo plug-in, una nuova animazione del bellissimo mondo dei CSS3, nascono e si diffondono un sacco di novità interessanti. In particolare questo post punta a sensibilizzarti nel tenere aggiornato il tuo browser. I siti dovranno essere visti dalla più ampia gamma di utenti possibile ma allo stesso tempo non posso esimermi dall’utilizzare quella miriade di nuovi strumenti che mi vengono messi a disposizione ogni giorno, e che purtroppo qualche browser (molto datato) non supporta. Tenete aggiornato il vostro browser, per farlo approfittate di uno strumento comodissimo come outdatedbrowser, è un semplice sito web da cui è sufficiente scegliere il proprio browser e scaricarne la versione aggiornata.

SEO – cosa posso fare?

Argomento delicatissimo, cercherò di dare alcune informazioni che conosco bene, ma specifico da subito che la SEO ( Search Engine Optimization- ottimizzazione per i motori di ricerca) non è il mio lavoro.
Mi è capitato più volte di avere delle richieste da alcuni clienti riguardo all’ottimizzazione del posizionamento nei motori di ricerca. Se la domanda è “Vorrei che scrivendo “libri” su Google uscisse come primo risultato la mia piccola libreria (situata in un paese sperduto), è possibile?” La mia risposta è: “Non è così semplice, io ti posso aiutare un pochino ma ti rimando a chi fa di professione l’ottimizzazione nei motori di ricerca”.
Il posizionamento nei motori di ricerca è frutto di complicati algoritmi, che cercano di tenere ai primi posti i siti molto visitati e aggiornati.
Tralascio tutta la questione delle sponsorizzazioni, le regole base indicativamente sono queste:
    • Utilizzare nelle descrizioni e nei titoli parole chiave inerenti a ciò che si sta vendendo: se si vendono cancelli può aiutare scrivere “cancelli, serrature, automazione”, l’essere originali e alternativi in questo ambito spesso non è fruttuoso
    • Una struttura chiara e semplice: su questo vi aiuto io, è una cosa sulla quale combatto. La struttura del sito deve essere ordinata e intuitiva
    • Un codice “scritto bene” per scritto bene si intende in maniera ordinata, anche questa parte fa parte del mio lavoro.
    • Le immagini non sono delle grandissime amiche dei motori di ricerca, sono belle, danno tono al sito, ma ciò che viene letto è soltanto il loro titolo. E’ necessario caricare immagini nominate con keyword coerenti al proprio settore

Il sito che consegno rispetta tutte queste regole, si parla essenzialmente di un sito ordinato nell’aspetto e nel codice. Da qui in poi  le cose dipendono da molti fattori, l’unico che potete gestire è l’aggiornamento frequente del vostro sito: io cerco di dare tutti gli strumenti possibili perchè possiate gestirlo da soli ma se vedete che, anche provandoci, non ci state dietro o ci mettete troppo tempo, vi propongo i miei contratti di assistenza. È bene ricordare che un sito viene ignorato dai motori di ricerca se non viene mai aggiornato.

Infine, una realtà tanto dura quanto vera, se siete una nuova azienda o se avete un nuovo sito è compito vostro diffondere le notizie: il sito è una vetrina indispensabile, ma avere un sito da solo è come far fare dei depliant e lasciarli sopra il divano di casa. Possono aiutare molto i social network che permettono di raggiungere un bacino di contatti che già avete in maniera diretta. Se qualcosa non è chiaro comunque contattami!

Glossario sito web

Purtroppo o per fortuna ci sono ancora molte persone che non hanno una forte affinità con il computer e Internet, c’è chi non ne vuole sapere, chi non ha modo e tempo di approfondire le proprie conoscenze. Quando comunico con i clienti ho l’assoluto bisogno che sia del tutto chiaro quello che sto dicendo, il punto di partenza credo possa essere proprio il linguaggio: è per questo che come primo passo verso una maggiore comprensione del mio lavoro preparo una lista di termini che utilizzo abitualmente, riferiti strettamente al mio modo di lavorare. Specifico che questo non vuole essere un glossario universale, ce ne sono già moltissimi in giro, vuole descrivere in soldoni quanto può essere utile ad un completo neofita.

DOMINIO Il dominio è formato dal nome del sito web nel mio caso “alicemilani” e dall’estensione, nel mio caso “com”.

HOSTING Nel servizio di hosting si va ad acquistare uno spazio nel web, spazio nel quale saranno salvati tutti i contenuti del sito. Ad esso si possono associare uno o più domini.

DATABASE I database sono delle tabelle che raccolgono tutti i dati che si creano inserendo i contenuti nel sito, è necessario acquistare i database dal provider di posta per poter istallare WordPress.

CMS-WORDPRESS Un cms è un’applicazione che si istalla nel dominio che consente la creazione di un sito internet formato da contenuti testuali o multimediali, facilmente gestibili ed aggiornabili. Io uso WordPress: mi dà ampia libertà nei layout grafici ed è molto semplice da utilizzare per l’utente in fase di aggiornamento delle informazioni.

SITO PORTFOLIO Per “sito portfolio” intendo un sito di 5 pagine: home, about, servizi, portfolio, contatti (o simili); è un sito base che permette di mostrare i propri lavori e dare alcune indicazioni della propria attività.
E-COMMERCE Un sito E-commerce è un sito dal quale è possibile fare acquisti online.
RESPONSIVE Un sito responsive è un sito ottimizzato per i dispositivi mobile come tablet e smartphone.

FRONT-END E’ ciò che visualizzeranno gli utenti del sito

BACK-END La struttura che vedrete solamente voi e dal quale è possibile aggiornare il sito web. Questa parte sarà protetta da password e personalizzata secondo le vostre esigenze. Se il contratto lo prevede riceverete una guida che spiega dettagliatamente il funzionamento. Una volta concluso il sito web, se il contratto lo prevede, consegno una guida in cui saranno descritti precisamente tutti gli aspetti che si possono modificare e le procedure per farlo, specificando il significato di ciascun termine.

HEADER E’ la parte superiore del sito web, quella che contiene il vostro logo e il menù

BODY E’ la parte centrale dove si trovano tutti i contenuti della pagina.

FOOTER E’ la parte in fondo al sito, può contenere solamente il copyright o altre informazioni utili ricorrenti nel sito come contatti, brevi descrizioni etc.

COPYRIGHT Il copyright tutela il contenuto del sito, dichiara che il contenuto di testi e immagini è di vostra proprietà (se non diversamente precisato). Assieme al copyright, se detenete la partita iva è d’obbligo indicarla, la sanzione può arrivare fino a 2.000,00€, comma 1 dell’art.35 del DPR 633/72 – nella formulazione introdotta dall’art.2, del DPR 5 ottobre 2001, n.404, in vigore dall’1/12/2001.

SCREENSHOT C’è un problema che non riuscite a spiegarmi descrivendolo a voce o per email? Lo screenshot è un salva immagine di quello che state vedendo nel vostro schermo, non sapete come farlo? Cercate qui

URL Letteralmente “Uniform Resource Locator” è una sequenza di caratteri che identifica univocamente l’indirizzo del vostro sito o di una qualsiasi risorsa in Internet.

Contratto di aggiornamento sito web

I siti che progetto puntano ad essere aggiornabili autonomamente nelle loro parti dinamiche, capita però che col passare del tempo ci si accorga che non si stanno inserendo nuovi prodotti o che i testi andrebbero leggermente modificati nel contenuto; allo stesso tempo ho scelto (e lo esplicito nel contratto) di cedere i diritti del sito, una volta ricevuto il pagamento, ma potreste avere comunque la necessità di avere qualcuno che rinnova l’acquisto del dominio. La presenza nel web è importante ma l’aggiornamento è essenziale, così come se si sceglie di essere presenti nei social network è essenziale tenerli aggiornati.
Pensando a queste situazioni ho deciso di proporre dei pacchetti aggiornamento per diverse esigenze.

AGGIORNAMENTO BASE
Non vuoi perdere tempo a capire come rinnovare dominio, hosting e gli altri servizi? Vuoi che ricordi per te i tempi di aggiornamento
Lo faccio io!
*escluso il prezzo del dominio/hosting
prezzo:35
fatturazione: annuale

 

AGGIORNAMENTO STANDARD
Non hai bisogno di aggiornare frequentemente il sito ma una volta l’anno vuoi che sia aggiornato nei contenuti?
Fino a 3 ore
*aggiornamento base compreso
prezzo: 105€
fatturazione: annuale

 

AGGIORNAMENTO SEMESTRALE
Hai bisogno di aggiornare il sito due volte l’anno? Fino a 3ore/ bimestre
*aggiornamento base compreso
prezzo:85
contratto: annuale
fatturazione: semestrale

 

AGGIORNAMENTO MENSILE
Ogni mese sarà possibile aggiungere/ modificare i contenuti, aggiornare i prodotti.
Fino a 2ore/mese
*aggiornamento base compreso
prezzo: 52€
contratto: annuale
fatturazione: mensile

 

AGGIORNAMENTO TOP
Vuoi il sito sempre aggiornato ma nessuno lo può seguire? Non riesci a seguire anche i social network ma lo vorresti fare? Spiegami le tue esigenze, faremo un contratto che risponderà ad esse.
prezzo: da concordare
contratto: da concordare

 

AGGIORNAMENTO AD ORE
Puoi acquistare un pacchetto di aggiornamento orario ad un prezzo speciale, da questo pacchetto scalerò il tempo che impiego per fare le modifiche che mi chiederai
5 ore = 130€
10 ore = 250€

In tutti i pacchetti i costi dell’acquisto del dominio, dell’hosting e di tutti gli altri servizi forniti dal provider sono esclusi, vi consiglierò quelli più adatti alle vostre esigenze, ma essendo di vostra proprietà potete scegliere voi a quale provider affidarvi. Nella definizione del contratto decideremo insieme il periodo dell’anno o del mese in cui preferite sia effettuato l’aggiornamento, potreste aver bisogno di aggiornare il sito in prossimità di una fiera, all’inizio del mese, alla fine del mese. Inoltre, indicheremo con precisione quali aspetti saranno compresi nell’aggiornamento così potrete gestire dettagliatamente le vostre risorse.