100 cose da fare nel 2016

Il mio 2015 è stato un anno davvero intenso e bellissimo, con tanti cambiamenti: un marito, una nuova casa, un nuovo studio e un nuovo sito ma vedo tutto questo non come un arrivo ma come una meravigliosa partenza.
Ciò che ti auguro per il 2016 è che si avveri tutto ciò che desideri, te lo auguro sinceramente e affinché questo accada devi sapere esattamente in cosa speri e volerlo con tutto te stesso.
Per aiutarti a mettere nero su bianco le tue idee ho pensato ad un biglietto d’auguri un po’ speciale che puoi stampare per te ma anche regalare a qualcuno che consideri importante.
Si tratta di: “100 cose da fare nel 2016”

Per far succedere ciò che realmente desideri è necessario volerlo realmente
Per aiutarti a mettere nero su bianco le tue idee ho pensato ad un biglietto d’auguri un po’ speciale che puoi stampare per te ma anche regalare a qualcuno che consideri importante.
Si tratta di: “100 cose da fare nel 2016

Scarica il file

  1. Stampalo su un foglio dimensioni A4 fronte retro, se vuoi scegli una carta speciale.
  2. Piega il foglio in quattro. Se lo devi regalare puoi cercare una bella busta o chiuderlo con uno spago, un fiore (o un cioccolatino).
  3. Scrivi 100 cose che vuoi assolutamente fare nel 2016.

AliceMilani-100cose-da-fare
Ti lascio qualche aiutino, le 100 cose non devono riguardare soltanto grandi desideri, qualche esempio:

  • Dire a qualcuno che è importante per te
  • Bere una birra con un amico che non vedi da molto tempo
  • Godersi una cioccolata con una zia che ci terrebbe tanto
  • Iniziare a fare uno sport che rimandi da sempre
  • andare al cinema da solo
  • Leggere un libro che vorresti leggere da anni
  • Andare a mangiare nel tuo ristorante preferito
  • Promuovere un tuo lavoro in maniera orgogliosa
  • Vantarsi, per una volta, di essere davvero bravo in quello che fai

Io sto compilando il mio, è un po’ impegnativo ma quando mi sento scoraggiata mi metto obiettivi molto dolci come “mangiare una scatola di cioccolatini in 2 giorni”, l’obiettivo seguente può anche essere impegnativo tanto la carica ce l’ho!

Buon 2016!

Il nuovo sito

Eccoci! Finalmente è on line il nuovo sito.
Ho passato l’estate a scrivere pagine e pagine riguardo chi sono, ciò che so fare e ciò che voglio fare: è stata una delle cose più difficili che abbia fatto, mi toglieva un sacco di energia e a fine giornata ero giù perché mi sembrava di non aver prodotto niente. Ho fatto tutto un lavoro di rebranding su tono e immagine che mi ha davvero messo a dura prova. Guardando questo progetto “finito” vedo che si sono uniti i puntini ed effettivamente il sito descrive bene la “Alice di adesso”. Questa sono io, quella che vorrebbe brandizzare l’intera casa, fare etichette fatte bene per i calzini spaiati, per il quadro elettrico di casa, che ci tiene che tutto sia fatto con cura e passione.

Natale

Chi mi conosce bene sa che il periodo natalizio mi piace davvero tanto e lo sfrutto al massimo per giustificare l’acquisto di materiale e attrezzi DEL TUTTO INDISPENSABILI come fustelle per fare gli angoli arrotondati o dei cerchi di diametro 3cm. Utilizzo tutti questi strumenti perché adoro fare regali fatti a mano, è il mio modo per dire alle persone che per me sono importanti. L’anno scorso ho fatto un set da tè, quest’anno, dopo un corso di taglio e cucito di ben 5 lezioni, mi sono data ad accessori in stoffa utili per la casa: un porta pane/biscotti/qualsiasi altra cosa che ci stia dentro e un set per la colazione composto da un runner e due tovaglioli piegati a forma di albero di Natale, come spiegato bene da Handimania (per cucire questo set ho approfittato dell’aiuto di mia madre, 1.40 metri di cucitura dritta sono ancora troppi per me). porta pane3 biscottiset colazionepacchetto

Questo è il pacchettino, la chiusura è cucita con il filo, un po’ perché ormai ho sempre ago e filo in mano (poco credibile) un po’ perché il nastro adesivo che avevo era scadente. Ho trovato come fare velocemente dei piccoli Pom Pom qui.

Probabilmente questo sarà l’ultimo post dell’anno, quindi in coda ci aggiungo un ringraziamento a Matteo, alla mia famiglia, a i miei amici, a Papermoustache e allo Studio Bassot che sono stati per me un aiuto indispensabile per riuscire a mantenere un’apparente stabilità mentale: il 2013 è stato un anno davvero intenso, probabilmente non sono mai stata così preoccupata, stressata, soddisfatta e felice allo stesso tempo.

Spero abbiate passato una bellissima giornata ieri, e vi auguro di potervi rilassare e divertire ancora per qualche giorno…